EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Ricatti e insulti razzisti a 15enne,presi 3 bulli

Richieste di denaro e sigarette, minacce a lui e alla famiglia
Richieste di denaro e sigarette, minacce a lui e alla famiglia
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 01 OTT - Mesi di vessazioni, minacce e di insulti razzisti. Mesi di terrore per un 15enne originario dell'Africa vittima di tre bulli che sono stati i suoi aguzzini da maggio ad agosto. I tre, ora arrestati, bullizzavano il ragazzino via chat e avevano adottato account falsi bombardando la vittima di richieste di denaro e anche di pacchetti di sigarette pena ritorsioni, anche fisiche contro di lui e contro i suoi familiari. La vittima, piegata alle volontà dei suoi aguzzini che gli avevano indotto un perenne stato di paura e un fondato timore per la sua incolumità e per quelli dei familiari, ha iniziato a soffrire di disturbi d'ansia che lo hanno portato ad un lungo periodo di degenza al "Bambin Gesù". Il papà del 15enne allora ha deciso di chiedere aiuto ai Carabinieri della Compagnia Roma Trastevere che hanno immediatamente avviato un'attività d'indagine. Grazie ad accurati accertamenti su tabulati telefonici e dati telematici, i militari del Nucleo Operativo sono riusciti a stringere il cerchio intorno ai 3 responsabili, tutti studenti romani e coetanei della vittima (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna: a Madrid le celebrazioni per i dieci anni di regno di Felipe VI

Belgio-Israele non si giocherà a Bruxelles: "Rischi per la sicurezza"

Russia e Corea del Nord rafforzano la cooperazione, non solo militare