ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Domenica elettorale in Ecuador e Perù: cosa si deve sapere in breve

euronews_icons_loading
Domenica elettorale in Ecuador e Perù: cosa si deve sapere in breve
Diritti d'autore  AP / Angel Dejesus
Dimensioni di testo Aa Aa

Domenica elettorale in Sudamerica, dove si tengono le elezioni in Ecuador e Perù.

In Ecuador si sono tenuti gli ultimi comizi dei big: a ambire allo scranno più alto del Paese sono il socialista Andrés Arauz che ha chiuso il primo turno, lo scorso 7 febbraio, con il 32,7 % delle preferenze; un vantaggio notevole sul conservatore Guillermo Lasso, al terzo tentativo per conquistare Palazzo di Carondelet, che ha ottenuto il 19,74 dei voti.

Stando agli ultimi sondaggi, Arauz, mantiene un vantaggio di circa 7 punti percentuali sul rivale.

Resta il partito degli indecisi che potrebbe ribaltare le previsioni.

Fine settimana elettorale anche in Perù, domenica si tengono presidenziali e parlamentari. I pronostici dipingono un clima di incertezza e sfiducia, infatti sono numerosi i candidati accreditati tutti intorno al 10% delle preferenze: il ballottaggio sembra più che certo tra i due candidati più votati.

Da più parti si chiede il rispetto dei protocolli di sicurezza, le elezioni infatti coincidono con una nuova ondata di contagi dovuti in larga parte alla variante brasiliana. La presidenza episcopale chiede anche trasparenza. Tra i candidati anche Keiko Fujimori, figlia dell'ex presidente che è andata vicinissima alla presidenza nel 2011 e 2016.