ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Italia in zona rossa, tra vaccinazioni, ritardi nelle consegne delle dosi e morti "sospette"

euronews_icons_loading
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Gregorio Borgia/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Tutta l'Italia è in zona rossa e sta vivendo la seconda Pasqua consecutiva in isolamento, almeno sino a lunedì sera.

La campagna vaccinale, intanto, procede, sfiorando il punto-record di 300 mila dosi inoculate al giorno.

Il solito problema

Tuttavia, c'è un "ma", peraltro trito e ritrito: il ritardo nella consegna delle dosi (specie per quanto concerne AstraZeneca), che tende comunque a rallentare il ritmo intrapreso.

Gregorio Borgia/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
AP PhotoGregorio Borgia/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

Nonostante le rassicurazioni provenienti dal commissario all'emergenza, Figliuolo, infatti, la mancanza di siero può far saltare il programma stilato dal Governo, in base al quale 500.000 persone al giorno dovrebbero essere vaccinate entro la fine di questo mese.

Altra morte "sotto inchiesta"

Intanto, a proposito di AstraZeneca, un'insegnante di 32 anni è morta a Genova in seguito a una emorragia cerebrale.

Alla donna era stata inoculata proprio una fiala del vaccino anglo-svedese, lo scorso 22 marzo.