ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Arrivederci austerità: l'eurozona dice sì alla sospensione del patto di stabilità

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Arrivederci austerità: l'eurozona dice sì alla sospensione del patto di stabilità
Diritti d'autore  YVES HERMAN/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Arrivederci austerità: i ministri delle finanze della zona euro hanno dato il loro consenso alla sospensione del patto di stabilità per tutto il tempo necessario per permettere alle economie di riprendersi dalla crisi generata dalla pandemia.

Le misure intese a ridurre l'aumento del debito saranno applicate solo una volta che la ripresa dal coronavirus si sarà consilidata, in accordo con quanto stabilito dalla commissione UE, spiega Valdis Dombrovskis, Vicepresidente della Commissione UE.

"Il criterio chiave da seguire è quello di verificare se l'economia raggiungerà i livelli pre-crisi del 2019. Attualmente, secondo le previsioni invernali, ciò avverrà a metà del 2022. Da ciò si deduce che la clausola di deroga alle regole dovrebbe rimanere attivata per tutto il 2022, ma non oltre il 2023 ".

Il debito dell'Eurozona questo autunno ha raggiunto il 100% della produzione economica, con una cifra molto più alta per alcuni paesi del sud.

L'economista tedesco Daniel Gros afferma che le regole torneranno sicuramente, ma per ora il problema per l'Europa non é l'austerità.

"Abbiamo salvato il modello sociale dell'Europa durante la pandemia ma penso che siamo andati troppo oltre. Abbiamo cercato di proteggere i posti di lavoro, dimenticando che a lungo termine non dovremo tutelare i posti di lavoro ma i lavoratori. Negli Stati Uniti ci sono stati decine di milioni di posti di lavoro persi e quasi altrettante persone hanno trovato un nuovo lavoro, un'occupazione diversa. Ed è così che avanza l'economia americana. E se non cambiamo il paradigma su questo fronte rischiamo di restare ancora indietro ".

Le vaccinazioni sono la chiave per la ripresa economica e anche su questa base la commissione europea valuterà per fino a quando sospendere le regole di bilancio.