ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'ultima spiagga per bar, ristoranti e locali di musica live: il crowdfunding on-line

euronews_icons_loading
L'ultima spiagga per bar, ristoranti e locali di musica live: il crowdfunding on-line
Diritti d'autore  CROWDFUNDER.CO.UK
Dimensioni di testo Aa Aa

Pub, ristoranti e locali per la musica live stanno ricorrendo al crowdfunding on-line (finanziamento partecipativo), poichè la pandemia di Covid-19 ha colpito duramente il loro lavoro e minaccia la loro stessa esistenza.

La piattaforma britannica Crowdfunder ha raccolto addierittura 46 milioni di sterline, dal marzo dello scorso anno, un aumento del 229% rispetto al periodo precedente.

AP Photo
I colori e le luci della notte, per ora, sono sfumati.AP Photo

"Ci hanno aiutati vecchi amici e amici virtuali"

Il ristorante "The India Club", lungo lo storico Strand di Londra, non ha avuto altra scelta che chiedere aiuto on-line.

A gennaio ha lanciato una campagna di crowdfunding on-line che finora ha raccolto oltre 45.000 sterline inglesi.

Phiroza Marker, manager di "The India Club":
"Abbiamo avuto donazioni che vanno da cinque sterline a 2.000 sterline. Abbiamo avuto donazioni da clienti di vecchia data, fino ad amici virtuali dall'Australia che non hanno mai visitato il posto, ma ne hanno letto sul sito di crowdfunding e sono stati colpiti dalla storia. Credo che questo dimostri la gentilezza umana in questi tempi davvero difficili".

AP Photo
"In tanti ci hanno fatto donazioni".AP Photo

Max Upton di "Crowdfunder" è strabiliato dall'eccezionale "afflusso" di progetti da marzo 2020, da quando la pandemia di Coronavirus ha colpito il Regno Unito.

Sono stati lanciati circa 13.000 progetti di crowdfunding, più del doppio rispetto al precedente periodo.

"Tantissimi locali non fanno musica dal vivo da un anno, è inaudito"

Max Upton, responsabile della campagna "Crowdfunder":

"Sul nostro sito ci sono 266 locali musicali che da un anno non possono fare musica live. Sembra inaudito. È pazzesco e mostra la situazione in cui si trovano. Sono sull'orlo del baratro, e noi proviamo ad aiutarli ad uscire da questa situazione".

AP Photo
"Proviamo a mettere in contatto i donatori con i locali che ne hanno bisogno".AP Photo

Il tunnel, però, sembra ancora lungo

Le restrizioni Covid hanno avuto un devastante impatto economico sull'industria dell'ospitalità in tutta Europa.

Hotel, ristoranti, bar, caffetterie, per non parlare dei luoghi della cultura: il calvario, purtroppo, sembra essere ancora lungo.

➡️ Per saperne di più:Ma davvero funziona il crowfunding anche in Italia?