ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Papa Francesco ha riportato in Iraq un antico manoscritto salvato dai saccheggi dell'Isis

Di Euronews
euronews_icons_loading
Il manoscritto è tornato in Iraq dopo una delicata operazione di restauro in Italia
Il manoscritto è tornato in Iraq dopo una delicata operazione di restauro in Italia   -   Diritti d'autore  Rai
Dimensioni di testo Aa Aa

È scampato alla furia iconoclasta dell'Isis e dopo anni di pellegrinaggio è tornato al suo luogo di appartenenza: la cattedrale di Tahira, a Qaraqosh. Sidra, un manoscritto del XIV secolo che raccoglie alcune preghiere liturgiche in aramaico, è stato riconsegnato da Papa Francesco al vescovo di Mosul.

L'antico libro liturgico è diventato il simbolo della rinascita della comunità cristiana di Qaraqosh. Nel 2014 i peshghmerga curdi furono costretti a ritirarsi e la zona venne invasa e devastata dai terroristi dello Stato Islamico, che in precedenza avevano già occupato Mosul.

A salvare il manoscritto, assieme ad altri volumi antichi, è stato il coraggio di alcuni sacerdoti che, prima di lasciare la città, lo murarono in un sottoscala. Dopo il ritrovamento e varie peripezie, il libro è arrivato in Italia, dove è stato sottoposto a una delicata opera di restauro durata dieci mesi. Una volta rimesso a nuovo, il libro è tornato a casa in occasione della visita del pontefice in Iraq.