ULTIM'ORA
This content is not available in your region

La festa della donna e le sue anticipazioni

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
La festa della donna e le sue anticipazioni
Diritti d'autore  Musa Sadulayev/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Dall'Europa al Medio Oriente l'8 marzo è accompagnato dalle proteste delle donne, accomunate ovunque dalla lotta per i loro diritti.

A Parigi è stata una domenica di mobilitazione. Oltre le Alpi si discute da mesi sul tema dell'incesto e degli abusi in famiglia e diversi slogan denunciavano l'omertà sulla questione.

Raphaelle, una manifestante di 31 anni:

"Dobbiamo continuare a combattere la violenza contro le donne ma anche lottare per avere più diritti. È importante che questi non vengano mai meno, in Francia come in altri paesi europei, fino in Sud America, perché i diritti delle donne non sono mai acquisiti".

I curdi siriani hanno celebrato la Giornata internazionale dei diritti della donna con una manifestazione a Qamichli, nel nord-est semi autonomo della Siria. Canti e danze anche in questo esprimono rivendicazioni molto concrete.

Raquel Laguna, direttrice di genere del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP), intervistata da Euronews:

"Chiediamo un reddito di base temporaneo per le donne. Se pensate all'aumento della violenza, anche domestica, è facile capire come solo le donne che hanno accesso a un reddito di base possano uscire da situazioni di abuso".

Atmosfera del tutto diversa in Russia. Alla vigilia dell'8 marzo il Ministero della Difesa ha pubblicato un video in cui si vedono gli ufficiali rendere omaggio alle donne.