ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Gli Usa contrari al gasdotto Nordstream 2

euronews_icons_loading
Images
Images   -   Diritti d'autore  Afptv
Dimensioni di testo Aa Aa

Non è Trump l'isolazionista, ma i toni sono molto simili. L'amministrazione Biden ritiene che Nord Stream 2 sia un "cattivo affare" per l'Europa e lavorerà per determinare se sono necessarie sanzioni per fermare il progetto energetico che dovrebbe portare gas dalla Russia alla Germania.

A dirlo chiaramente la portavoce della Casa Bianca: "La nostra posizione su Nord Stream 2 è stata molto chiara e rimane invariata. Il presidente Biden ha chiarito che Nord Stream 2 è un cattivo affare. È un cattivo affare perché divide l'Europa, espone l'Ucraina e l'Europa centrale alla Russia, alla manipolazione russa. E poiché va contro gli obiettivi energetici e di sicurezza dichiarati dall'Europa, continuiamo a monitorare le attività per completare o certificare il gasdotto. E se tale attività ha luogo, determineremo l'applicabilità delle sanzioni. È importante sottolineare che le sanzioni sono solo uno dei - tra i tanti strumenti importanti per garantire la sicurezza energetica, e noi - ovviamente lo faremo in collaborazione con i nostri alleati e partner, ma la nostra posizione non è cambiata sull'accordo".

Un'affermazione che ha costretto la Germania ha reagito per bocca del ministro degli esteri. In gioco ci sono tantissimi soldi. La Germania promette di favorire l'importazione di gas statunitense se Washington, in cambio, consentirà la costruzione e il funzionamento del Nordstream2.

Mettere in discussione l'oleodotto potrebbe significare conseguenze per la capacità dell'Europa di influenzare la Russia in futuro.

La Russia prevede di completare la costruzione del gasdotto sotto il Mar Baltico malgrado il rischio di sanzioni statunitensi