ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Judo, Grand Slam di Budapest: dominio russo nella giornata conclusiva

euronews_icons_loading
A Igolnikov sono bastati meno di 30 secondi per superare Gantulga nella finale dei -90 maschili
A Igolnikov sono bastati meno di 30 secondi per superare Gantulga nella finale dei -90 maschili   -   Diritti d'autore  IJF Media Team - Ben Urban
Dimensioni di testo Aa Aa

Russia protagonista nella giornata conclusiva del Grand Slam di Budapest. Monopolio in campo maschile, con tre ori nelle ultime tre categorie di peso in gara. Partiamo dal successo di Mikhail Igolnikov nella categoria -90: in finale il judoka russo ha superato il mongolo Galtunga, realizzando l'ippon decisivo dopo appena 21 secondi.

Il dominio russo è stato totale nelle categorie +100 e -100, con due derby nelle due finali. Nella prima il successo è andato a Inal Tasoev, che ha superato per ippon Tamerlan Bashaev. Nella seconda ad aggiudicarsi l'oro, ancora per ippon, è stato Niyaz Ilyasov. Arman Adamian si è dovuto accontentare dell'argento.

Un altro derby, ma tutto francese, nella finale della categoria -78 in campo femminile. L'oro è andato a Audrey Tcheumeo, che battuto la connazionale Fanny Posvite con un waza-ari al Golden Score. Una sfida, quella tra le due judoka francesi, che si riproporrà anche in vista delle Olimpiadi di Tokyo: solo una di loro rappresenterà la Francia ai Giochi. Entrambe dovranno fare i conti con Madeleine Malonga, campionessa mondiale in carica.

Nei +78 femminili Kayra Sahit si è fatta strada verso l'oro infilando quattro ippon consecutivi. La 32enne turca ha conquistato il suo primo successo della carriera in un Grand Slam battendo in finale la tunisina Nihel Cheikh Rouhou con un waza-ari dopo oltre due minuti di Golden Score.