ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Premio Nobel per la Chimica alle ricercatrici del "taglia-incolla il DNA"

euronews_icons_loading
Le due vincitrici del Premio Nobel per la Chimica: a sinistra Jennifer Doudna, a destra Emmanuelle Charpentier.
Le due vincitrici del Premio Nobel per la Chimica: a sinistra Jennifer Doudna, a destra Emmanuelle Charpentier.   -   Diritti d'autore  Susan Walsh/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

La Royal Swedish Academy of Science di Stoccolma ha comunicato i vincitori del Premio Nobel 2020 per la Chimica: sono la scienziata francese Emmanuelle Charpentier e la statunitense Jennifer Doudna.

Sono state premiate per la loro scoperta di un metodo di modifica del genoma, la tecnica del cosiddetto "taglia-incolla il DNA", le "forbici genetiche" che permettono di riscrivere il codice della vita.

Per la prima volta nella storia dei Nobel dedicati alla scienza, due donne si dividono il premio più ambito dai ricercatori di tutto il mondo.
Il Nobel per la Chimica, dalla sua istituzione, nel 1901, è stato assegnato finora soltanto a cinque donne.

Le due vincitrici

Emmanuelle Charpentier (52 anni) è nata in Francia ,a Juvisy-sur-Orge: ha completato gli studi presso l'Istituto Pasteur e attualmente lavora in Germania, a Berlino, dove dirige l'Istituto Max Planck Unit per le Scienze dei patogeni.
Jennifer Doudna (56 anni) è nata a Washington e, dopo gli studi nell'Università di Harvard, si è trasferita nell'Università della California a Berkeley, dove lavora attualmente.

La scoperta

Nobel Prize
Le due vincitrici.Nobel Prize

La tecnica che taglia-incolla il DNA, la Crispr,-Cas 9 (Clustered Regularly Interspaced Short Palindromic Repeats) è stata messa a punto nel 2013 da Jennifer Doudna e Emmanuelle Charpentier, premiate con il Nobel per la Chimica a soli sette anni dalla scoperta.
Era comunque un Nobel molto atteso perché ha fornito uno strumento senza precedenti per riscrivere il codice della vita.
La Crispr e' una sorta di forbice naturale che permette di tagliare il DNA in punti specifici e si ispira al funzionamento di un sistema di difesa immunitaria comune fra i batteri. La tecnica permette di cancellare, sostituire e letteralmente riscrivere intere sequenze del codice genetico utilizzando la proteina naturalmente presente in un batterio (chiamata Cas9 endonucleasi).

"Crispr" già alla ribalta

La Crispr e' salita alla ribalta della cronaca nell'aprile 2015, quando è stata utilizzata in Cina per riscrivere il DNA di un embrione. Nell'anno successivo e' stata ancora utilizzata in Cina su embrioni per renderli resistenti al virus Hiv.
Dopo una moratoria che i ricercatori di tutto il mondo si erano auto-imposti, un documento approvato a Washington nel dicembre 2015 ha aperto alla possibilita' di modificare il Dna di embrioni umani, ma esclusivamente di quelli destinati alla ricerca.
L'enorme potenziale di questa tecnica e' diventato sempre piu' chiaro e nel 2015 la Crispr e' stata additata come la scoperta dell'anno. In molti, quindi, non si sono sorpresi dell'assegnazione del Premio Nobel.

I prossimi premi

Dopo l'assegnazione del Premio Nobel per la Medicina, per la Fisica e per la Chimica, nei prossimi giorni verranno assegnati gli altri Premi.
- Giovedi 8 ottobre: Premio Nobel per la Letteratura

- Venerdi 9 ottobre: Premio Nobel per la Pace

- Lunedi 12 ottobre: Premio Nobel per le Scienze Economiche