ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il presidente del Senegal chiede l'azzeramento del debito africano

euronews_icons_loading
Presidente Sall
Presidente Sall   -   Diritti d'autore  AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Negli incontri estivi della confindustria francese (il MEDEF) il presidente del Senegal Macky Sall ha ribadito la sua posizione per aiutare i paesi africani a superare la crisi globale imposta della pandemia.

In merito alla decisione del G20 di applicare quest'anno una moratoria sul pagamento del debito dei paesi più poveri, il capo dello Stato senegalese accoglie con favore questo "sforzo preliminare del G20", ma ritiene che non possa essere considerato che un primo passo. Sall chiede l'azzeramento totale del debito.

Misura indispensabile per il rilancio

"Resta il fatto che per la maggior parte dei paesi africani, gli sforzi interni non saranno sufficienti per attenuare lo shock del Covid e rilanciare la crescita economica. Abbiamo bisogno di più capacità finanziaria, motivo per cui, con altri colleghi, ho lanciato un appello allaa riduzione sostanziale del debito pubblico africano e del debito privato secondo termini da concordare": ha dichiarato Sall.

Il debito pubblico dell'Africa ammonta a 365 miliardi di dollari.

Giunto a Parigi il 25 agosto, Macky Sall ha incontrato il presidente francese Emmanuel Macron per un "pranzo di lavoro" mercoledì 26 all'Eliseo.