ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Coronavirus: l''Europa affronta l'aumento dei contagi

Access to the comments Commenti
Di Marta Brambilla
euronews_icons_loading
Mascherine obbligatorie a Parigi
Mascherine obbligatorie a Parigi   -   Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

L'Europa sta cercando di tenere sotto controllo la seconda ondata di contagi da coronavirus. L'intento è quello di evitare una nuova chiusura totale. Il governo francese ha comunicato che il virus è in circolazione su circa il 20% del territorio. A Parigi le mascherine sono tornate obbligatorie. L'esecutivo d'oltralpe sta anche cercando di garantire la riapertura delle scuole.

"Nelle ultime settimane siamo entrati in una innegabile recrudescenza dell'epidemia" ha affermato il premier francese Jean Castex "È il momento di intervenire, o meglio, di continuare a intervenire in modo massiccio".

La Spagna è intenzionata a riaprire le scuole con le mascherine obbligatorie per gli alunni dai 6 anni in su. Le preoccupazioni per la salute rimangono dal momento che i contagi stanno continuando ad aumentare.

Anche la Germania, seppur con numeri minori rispetto a Francia e Spagna, sta registrando un incremento dei casi. Il governo tedesco ha adottato nuove misure di sicurezza, tra cui 50 euro di multa per chi non indossa la mascherina nei luoghi pubblici e sui mezzi di trasporto.

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha annunciato che il governo tedesco ha esteso fino alla fine di dicembre il divieto di organizzare grandi raduni.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha avvertito ancora una volta che l'uso della mascherina da solo non è sufficiente a proteggere dal contagio. "I cittadini stanno diventando troppo poco attenti a rispettare il distanziamento fisico" dice l'organismo dell'Onu "Avere i risultati dei test velocemente" ha aggiunto "è fondamentale per evitare che si creino nuovi focolai".