ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Dove sono le basi americane in Europa

La mappa delle basi americane in parte dell'Europa.
La mappa delle basi americane in parte dell'Europa.   -   Diritti d'autore  Grafica Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Stati Uniti hanno deciso: "Diminuiremo la nostra presenza in Germania".

Detto, fatto.
11.900 militari lasceranno le basi militari USA in Germania e "traslocheranno" altrove, in particolare in altri tre paesi: Polonia - il presidente Duda, apprena rieletto, ha chiesto espressamente un rafforzamento della presenza americana -, Belgio e Italia.

"Trasloco" dalla Germania all'Italia, Belgio e Polonia

i centri di comando americani nel Vecchio Continente saranno spostati dalla Germania: l’European Command verrà portato in Belgio; l’Africa Command a Napoli o, forse, in Spagna.

Alla base della decisione della Casa Bianca e del suo attuale inquiilino Donald Trump, spalleggiato dal Pentagono, c'è la costante polemica tra Washington e Berlino sui costi di "mantenimento" della NATO.

La Cancelliera Merkel ha sempre risposto richiamando l’accordo del vertice NATO in Galles del 2014: obiettivo di spesa del 2% rispetto al PIL da raggiungere entro il 2024.

Ma poichè a novembre ci saranno le elezioni negli Stati Uniti, un'eventuale sconfitta di Trump potrebbe annullare l'intera operazione di "trasloco". Che, quindi, per il momento, va considerata "transitoria".

Da tre anni, comunque, Trump spinge per ridimensionare la presenza delle forze armate sul territorio tedesco, più che nel resto dell'Europa.
Un processo, per altro, iniziato nel 2012-13, con l’amministrazione Obama, quando furono "disattivate" la 170esima e la 172esima Brigata da combattimento, di stanza proprio in Germania.

In Germania, ha spiegato il Segretario alla Difesa Usa, Mark Esper, il contingente sarà portato da 36mila a 24mila soldati, una diminuzione più cospicua di quanto inizialmente previsto.

Charles Dharapak/AP2011
Rischia di incrinarsi l'alleanza tra Stati Uniti e Germania.Charles Dharapak/AP2011

Cosa cambia nello scacchiere europeo delle basi militari americane?

Saranno ridimensionate soprattutto le due due basi più grandi: quella di Ramstein (sede anche del quartier generale del Comando aereo NATO) e quella di Spangdhalem, tra le sette basi aeree americane più grandi d'Europa.

Cambieranno sede i quartieri generale dell'US European Command e dell'US African Command, che si trovano a Stoccarda.
A Wiesbaden c'è la sede dell'US Army Europe, che gestisce l'attività di oltre 20.000 militari.
A Hohenfels si trova uno dei pochi centri di addestramenti fuori dagli USA: qui vi passano circa 60.000 soldati americani all'anno.
Infine a Landstuhl si trova il più grande ospedale militare americano in Europa: è qui che vengono portati i soldati feriti nelle operazioni in Medio Oriente.

Oltre a numerosi distaccamenti in tutta la Germania, l'esercito americano può contare sulla base di Böblingen, il quartier generale dei Marines in Europa e del 1° Battaglione del 10° Gruppo delle Forze Speciali Usa, responsabile di tutte le operazioni sul territorio europeo.

Sede del 2° Reggimento di Cavalleria, Vilseck è, invece, l'avamposto americano in proiezione Europa dell'Est: da qui partono esercitazioni per i paesi baltici, per la Polonia e la Repubblica Ceca.

Altre basi che rischiano di essere depotenziate sono quelle di Ansbach, Grafenwöhr e Baumholder, specializzate in artiglieria e contraerea.

Infine, il mare.
La US Navy non possiede strutture di rilievo in Germania, ma utilizza Bremerhaven come punto di appoggio per le operazioni nel Mare del Nord e nel Mar Baltico.

➡️ Trump e il Risiko NATO

Harald Tittel/(c) Copyright 2020, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten
La base aerea di Spangdahlem.Harald Tittel/(c) Copyright 2020, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten

Le basi in Italia

A beneficiare maggiormente del ridimensionamento delle basi americane in Germania, potrebbe proprio essere la base aerea di Aviano, in provincia di Pordenone.

Anche se, in generale, l'Italia spende 400 milioni di euro ogni anno per mantenere le basi americane nella Penisola.

Il trasloco degli F-16 tedeschi deciso dal Pentagono verso la base di Aviano potrebbe prendere il via già nelle prossime settimane, a partire da settembre.
Ad Aviano potrebbe giungere uno squadrone di oltre una ventina (altre fonti parlano di 28) di caccia, velivoli di stanza nella base di Spangdahlem.
Non ci sono, invece conferme, sul numero di uomini. Anche se la base tedesca ospita circa 4.000 soldati.
Ad Aviano e dintorni la comunità americana riunisce circa 20.000 persone.

Il Comando militare delle Forze Alleate di Napoli (per l'esattezza, a Giugliano) potrebbe diventare il nuovo "Africa Command" dell'esercito americano.
Non lontano, la base militare di Gaeta offre uomini e appoggio logistico a distanza ravvicinata.

La base di Sigonella (Siracusa), in Sicilia, ospita la Naval Air Station Sigonella (abbreviata in NAS) della Aviazione di marina statunitense.
La base è utilizzata anche per operazioni della NATO ed è sede del "Comando Alliance Ground Surveillance".
La base di Sigonella è entrata nella storia per essere stata il teatro del famoso caso diplomatico del 1985, che oppose il governo italiano del Presidente del Consiglio Bettino Craxi all'allora Presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan, a proposito della sorte dei sequestratori della nave da crociera Achille Lauro).

Evan Vucci/AP
La visita di Donald Trump e della Frist Lady Melania alla base di Sigonella, il 27 maggio 2017.Evan Vucci/AP

Risalendo la penisola, a Vicenza,la caserma Carlo Ederle, i(Camp Ederle), è una grande base militare americana che ospita l'United States Army Africa (USARAF).
Un secondo distaccamento militare, il Camp "Del Din", è stato inaugurato nel 2013.
La base di Vicernza ospita, tra l'altro, la 173esima Brigata autotrasportata, già impegnata in operazioni in Afghanistan e Itan.
Vicenza è ormai una vera "cittadella" americana: tra militari e famiglie, sono circa 10.000 i cittadini statunitensi che vivono nella città del Palladio, con un inevitabile e importante indotto economico.

In Sardegna, la base de La Maddalena ospita la 22esima squadruglia sottomarini nucleari.
Dopo l'11 settembre 2001 e l'attentato alle Torri Gemelle, si occupa sempre di più di operazioni anti-terrorismo, con esercitazioni svolte spesso sulle coste nord-africane.

Colpita dai tagli alla Difesa americana effettuati dai diversi presidenti, invece, Camp Darby,
Nel 2012 la base americana della Toscana perse l’autonomia, passando sotto il controllo del Comando americano di Vicenza.
Situata nella Tenuta di Tombolo, in una posizione geografica strategica, a pochi chilometrii dall’aeroporto militare di Pisa e dal porto di Livorno, ora in una parte della base si è stabilito il Comfose (il Comando delle forze speciali dell’esercito italiano)

Luca Bruno/AP2011
Dalla base di Aviano: F-16 del 31° Fighter Wing della United States Air Force.Luca Bruno/AP2011

La situazione in Belgio

Il Belgio sarà uno dei paesi che aumenterà la presenza militare americana sul proprio territorio.
Finora l'esercito Usa può già contare sulla base aerea di Chièvres e su quella di Kleine Brogel, ufficialmente dell'esercito belga, ma utilizzata in gran parte dai soldati americani per le loro esercitazioni.

Sul territorio belga, oltre ad altri distaccamenti minori, è presente anche la base di Bruxelles, l'Army Garrison Benelux, che si occupa proprio delle operazioni tra Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo.

Geert Vanden Wijngaert/Copyright 2017 The Associated Press. All rights reserved.
L'ambasciatrice Usa alla NATO, Kay Bailey Hutchison, in visita ai militari americani della base di Chièvres, in Belgio.Geert Vanden Wijngaert/Copyright 2017 The Associated Press. All rights reserved.

La Polonia prepara lo sbarco americano

La Polonia ha individuato sei luoghi, lungo il confine orientale, in cui le truppe statunitensi dispiegheranno le loro truppe in un futuro prossimo venturo non troppo lontano.

Tutto nasce dall'accordo del 12 giugno 2019 tra Donald Trump e il presidente Andrzej Duda, da poco riconfermato per altri cinque anni.
Quel giorno Trump annunciò l’invio di circa 1.000 soldati in Polonia, cosa che ora appare logisticamente più realizzabile, dopo la decisione di ridimensione la presenza Usa in Germania.
Per la Casa Bianca, l’operazione ha lo scopo di rafforzare la sicurezza ai confini europei e, soprattutto, russi.
Lo stesso Duda dichiarò all'epoca dell'accordo: “Riteniamo sia importante rafforzare il fianco destro della Nato, e di conseguenza, quello del nostro paese, in modo da respingere qualsiasi aggressione”.
Ogni riferimento (non) è puramente casuale.

Evan Vucci/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Duda e Trump si sono incontrati alla Casa Bianca anche lo scorso 24 giugno 2020.Evan Vucci/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved

Nel resto d'Europa

Questa analisi dello scacchiere passato, presente e futuro delle basi militari USA in Europa ha preso in considerazione in particolare quei paesi che saranno coinvolti direttamente dalla "rivoluzione" voluta dalla Casa Bianca e dal Pentagono.

Con un aumento della presenza americana (Italia, Belgio e Polonia) e, dall'altra parte, con uno smantellamento o ridimensionamento progressivo di molte basi (Germania).

Ma le basi dell'US Army, è bene ricordarlo, sono presenti in molti paesi dell'Europa: Regno Unito, Spagna, Paesi Bassi, Portogallo, Grecia, Turchia, Kosovo, Islanda e persino in Groenlandia.

Evan Vucci/AP
Nel giugno 2016, l'allora Segretario di Stato USA John Kerry visitò così la Groenlandia.Evan Vucci/AP

Journalist name • Cristiano Tassinari

Risorse addizionali per questo articolo • LIMES