ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Huawei all'Europa: "Faremmo bene al mercato"

euronews_icons_loading
Huawei all'Europa: "Faremmo bene al mercato"
Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

Diversificare il mercato della 5G, per ridurre i rischi alla cybersicurezza. All'appello dell'Unione Europea, Huawei replica giocando la carta della rassicurazione e sottolineando i benefici delle dinamiche concorrenziali. Imperativo è ritagliarsi sbocchi di mercato che compensino il bando alla compagnia cinese imposto da Stati Uniti e Regno Unito e la stretta ipotizzata dalla Francia.

Ng Han Guan/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Huawei e la sua battaglia per il mercato della 5GNg Han Guan/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.

"Non siamo un attore nuovo sul mercato europeo - dice a euronews, Abraham Liu, Rappresentante capo di Huawei presso la UE -. Siamo in Europa e siamo un partner fidato in Europa da quasi 20 anni. Le autorità e i politici europei dovrebbero dare fiducia ai loro operatori, che sono i migliori al mondo e possono vantare standard di nel campo della cyber-sicurezza ed esperti di altissimo livello".

I vantaggi di una penetrazione sul mercato europeo, insiste il rappresentante capo di Hauwei presso l'Unione Europea, sarebbe poi direttamente misurabile nelle tasche dei consumatori. "Basta fare il paragone tra il mercato statunitense e quello europeo, per rendersi conto che per lo stesso traffico dati, i consumatori statunitensi pagano tre volte tanto - ci dice ancora Abraham Liu -. E ciò lo si deve all'assenza di concorrenza". Convinzione di Bruxelles è che l'Europa possa fare a meno di Huaweii, affidandosi a tecnologia e standard di sicurezza di operatori come Ericsson e Nokia.