ULTIM'ORA
This content is not available in your region

The Brief From Brussels: Bruxelles diventa sempre più ciclabile

euronews_icons_loading
The Brief From Brussels: Bruxelles diventa sempre più ciclabile
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Alla fine della scorsa settimana è stata inaugurata la prima pista ciclabile che scorre lungo una delle autostrade più trafficate del Belgio per raggiungere la capitale. Questa iniziativa per la sicurezza dei ciclisti fa parte di uno sforzo per aumentare gli spostamenti sostenibili, rispettare le distanze sociali e alleviare il trasporto pubblico.

"A Bruxelles due terzi dei viaggi sono fatti per una distanza inferiore di 5 km, quindi la bici è adatta. Ma a Bruxelles non siamo abituati a pedalare molto e dobbiamo cambiare perché la bicicletta è spesso un'alternativa credibile. Ma per questo è necessario offrire piste ciclabili sicure ai ciclisti e in questo modo possiamo convincere una parte dei pendolari, delle persone che usano l'auto a muoversi in bicicletta" ha detto l'assessore per la mobilità di Bruxelles, Elke Van den Brandt

Ma le piste cicliabili non trovano un sostegno unanime. Le associazioni automobilistiche ritengono che queste decisioni siano state prese troppo rapidamente e a spese del flusso di traffico.

"Questa azione di riqualificazione è stata effettuata rapidamente e senza consultazione, senza misurare l'impatto che potrebbe avere sul traffico stradale. Ciò significa che ora ci sarà un confronto tra cittadini, automobilisti e conducenti . Al momento ci sono ingorghi o congestioni che non c'erano prima della riqualificazione ".

Inoltre, l'associazione sottolinea che i ciclisti improvvisati rappresentano una moda passeggera piuttosto che una scelta sicura di cambiare trasporto.

"Quello che vediamo è che è principalmente ciclismo ricreativo e non ciclismo per fare spostamenti dal luogo di lavoro a casa. Significa che non ci sono ancora molte persone o conducenti che hanno lasciato l'auto da parte per prendere la bici per andare a lavoro. Temiamo che la situazione peggiorerà con l'inverno che arriverà presto " ha affermato Danny Smagghe, portavoce di Touring.

Secondo l'assessore di Bruxelles questa controversia non ha senso e ritiene che automobilisti e ciclisti possano convivere facilmente sulla strada:

"Il ciclista è il miglior alleato dell'automobilista perché non è davanti o dietro di te in un ingorgo. Non ruberà il tuo parcheggio, quindi in realtà è il miglior alleato di un automobilista. Siamo in procinto di sedurre gli automobilisti a spostarsi in bicicletta. Se lo faranno, il traffico sarà più fluido per coloro che non hanno alternative ".

In una dichiarazione congiunta, i Paesi del Benelux chiedono anche alla Commissione europea di agire per aiutare gli Stati membri a promuovere l'utilizzo della bici.