ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Inghilterra, polemiche per il ritorno degli studenti in classe

euronews_icons_loading
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Frank Augstein/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Scuola inglese in subbuglio dopo l'avviata riapertura graduale, prima ancora di negozi, musei e bar.

Materne ed elementari sono già operative - nelle strutture scolastiche solo gli alunni tra i 4 e i 6 anni, e quelli tra i 10 e gli 11 - la prossima settimana dovrebbe toccare invece ai licei.

L’allentamento è però giudicato prematuro da tante famiglie, sindacati ed insegnanti, che temono una nuova ondata di contagi da Covid-19.

Con più di 38.000 decessi, il Regno Unito è il secondo Paese più colpito al mondo per numero di morti, dopo gli Stati Uniti.

"Le funzionalità sono immense, ma servirebbero il doppio delle aule ed il doppio di insegnanti o personale docente - dice Anne Longfield, Commissario inglese per l'Infanzia - quindi ci sono due problemi che le scuole stesse non possono risolvere.

Le scuole hanno lavorato molto duramente per essere un posto sicuro, per far tornare i bambini, ma non possono fare di più".

Anche a Roma ci sono state proteste da parte di insegnanti e famiglie circa le preoccupazioni sui piani di riapertura: uno sciopero dei docenti è coinciso con l'ultimo giorno di lezione, coi sindacati uniti contro il decreto scuola.

Una rete di comitati di genitori e insegnanti ha inoltre radunato 50 bambini: in alcune scuole, i genitori hanno steso i grembiuli dei figli per chiederne la riapertura.

Frank Augstein/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoFrank Augstein/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved