ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Pasqua "speciale" in Terra Santa

euronews_icons_loading
Pasqua "speciale" in Terra Santa
Diritti d'autore  Ariel Schalit/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

L'arcivescovo Pierbattista Pizzaballa, massima autorità religiosa cattolica in Terra Santa, ha celebrato a Gerusalemme la messa di Pasqua in una chiesa in gran parte vuota per le restrizioni dovute al coronavirus. Pizzaballa ha detto che i luoghi santi, chiusi ai fedeli, paiono soffrire con la popolazione.

Il rito ha chiuso una Settimana Santa senza processioni e cerimonie pubbliche, ma con quasi tutte le principali cerimonie trasmesse via web.

Preghiere limitate dalle precauzioni sanitarie anche per la comunità ebraica. Solo un gruppo di fedeli ha potuto avvicinarsi al Muro occidentale. Tra i partecipanti alla preghiera c'era l'ambasciatore degli Stati Uniti in Israele, David Friedman.

In Israele, dove oltre 10.878 persone hanno contratto il coronavirus e 103 sono morte, le norme di sicurezza sono scarsamente rispettate dalle comunità ultraortodosse, che costituiscono una minaccia potenziale per la diffusione del coronavirus.