ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Lussemburgo: trasporti gratis per tutti

euronews_icons_loading
Lussemburgo: trasporti gratis per tutti
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Trasporti gratis per tutti in Lussemburgo. Dal primo marzo si paga solo la prima classe e le tratte verso l'estero, anche se scontate. Così si cerca di contenere il traffico e ridurre l'inquinamento

Il Lussemburgo è famoso per il suo traffico. In media qui si buttano 30 ore l'anno imbottigliati tra le auto. Colpa anche 200mila pendolari che vivono fuori dal piccolo Stato, ma ogni giorno arrivano qui da Francia, Belgio e Germania per lavorare.

La fine dei biglietti qui in Lussemburgo è una parte di un piano generale per la revisione completa del sistema di trasporto.

La città è in fermento. Stanno costruendo 300 chilometri di piste ciclabili per spingere la gente a lasciare a casa l'auto. Da qui al 2027 il Lussemburgo ha annunciato investimenti per 4 miliardi di euro nel solo trasporto ferroviario. Per il ministro dei Trasporti è un investimento necessario.

Solo il mantenimento della rete pubblica costa 500 milioni di euro l'anno.

"Abbiamo seri problemi di traffico nelle ore di punta in Lussemburgo - dice il ministro dei Trasporti, Francois Bausch - Finora tutti credevano che avremmo dovuto risolvere questo problema costruendo sempre nuove strade, tutti pensavano solo alla mobilità in auto. E questo non è possibile, quindi dobbiamo davvero cambiare sistema".

Il Lussemburgo ha uno dei PIL pro capite più alti del mondo, circa 102 mila euro a persona all'anno secondo i dati del fondo monetario internazionale dello scorso anno. 662 persone su 1000 posseggono una macchina, è la percentuale più alta nell'Unione europea.

Il governo deve ora convincere i suoi cittadini che è meglio prendere i mezzi pubblici.