ULTIM'ORA
This content is not available in your region

La Grecia tenta di fermare l'avanzata dei migranti

euronews_icons_loading
La Grecia tenta di fermare l'avanzata dei migranti
Diritti d'autore  AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora una giornata di violenti scontri al confine greco-turco. Migliaia di rifugiati e immigrati provano a passare, ma vengono fermati da polizia ed esercito. I migranti lanciano pietre, pezzi di legno e quant'altro trovano a terra. La polizia risponde con lacrimogeni e granate stordenti. Le autorità greche sostengono che anche i migranti lanciano petardi. ''Ad oltre quindicimila migranti è stato impedito l'ingresso in Grecia. Per il governo di Atene si tratta di un tentativo organizzato, di massa e illegale di violare i confini della Grecia, i confini dell'Unione europea" racconta il nostro inviato Apostolos Staikos,

La Grecia invita i migranti a non tentate il passaggio

'Nessuno può attraversare i confini greci. A tutti coloro che tentano di passare illegalmente viene sbarrata la strada: questo è il messaggio inviato dal governo greco ai cellulari dei migranti che si avvicinano al confine. Ma intanto oltre 200 migranti hanno attraversato i confini, soprattutto nottetempo. La maggior parte di loro non è però sfuggita alla polizia. Un gruppo di afghani è stato intercettato e arrestato a circa 500 metri dal confine. Alcuni continuano a vagare per i campi senza saper dove andare. «Abbiamo avuto molti problemi in Turchia. Non siamo riusciti a trovare un lavoro e vivere decentemente. Quindi abbiamo discusso fra di noi e abbiamo deciso di lasciare la Turchia e venire in Grecia »: ammette unb profugo afghano.

Alla dogana di Kastanies

Alla dogana di Kastanies continuano ad arrivare rinforzi da tutta la Grecia. Anche il ministro della difesa Nikolaos Panagiotopoulos, ha ispezionato la zona esprimendo la sua gratitudine a polizia e forze armate che difendono la sovranità nazionale. Atene accusa la Turchia di procedere con una "campagna di disinformazione " e inganna i disperati diffondendo la diceria che i confini greci si aprono ai migranti.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.