Serbia-Ungheria: decine di migranti tentano di sfondare la recinzione

Serbia-Ungheria: decine di migranti tentano di sfondare la recinzione
Diritti d'autore INDEX.HU
Di Cinzia Rizzi Agenzie:  ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La polizia di frontiera ungherese ha sparato colpi di avvertimento in aria, per respingere i migranti

PUBBLICITÀ

Nella notte tra lunedì e martedì, un gruppo di una sessantina di migranti ha tentato di entrare illegalmente in territorio ungherese, alla frontiera con la Serbia. Gli agenti di confine magiari hanno sparato tre colpi di avvertimento in aria, portando i migranti a ritirarsi. Solo quattro di loro sono riusciti a passare il confine, ma sono stati subito arrestati.

"Li hanno avvertiti, ma non hanno risposto e quindi uno degli agenti ha sparato i colpi in aria", ha dichiarato alla stampa Karoly Papp, direttore della sicurezza pubblica del Ministero degli Interni ungherese.

Proprio il valico Horgos-Reske 2 - che è stato poi chiuso al traffico per ragioni di sicurezza - fu teatro nel 2015 di violenti scontri tra migranti e polizia magiara. Per contrastare il flusso migratorio, il premier ungherese Viktor Orban decise di costruire una barriera metallica, con tanto di filo spinato lungo l'intero confine con la Serbia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ungheria, la candidata della sinistra chiede elezioni anticipate: La gente non vuole più Orbán

Ungheria: migliaia in piazza contro Viktor Orbán

Ungheria: il portavoce del governo, "Salis non è un'eroina, difenderemo i magistrati"