ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il pensiero magico nella cinepresa. Fellini nasceva 100 anni fa

euronews_icons_loading
Il pensiero magico nella cinepresa. Fellini nasceva 100 anni fa
Diritti d'autore  Mostrafellini100 Rimini - Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Fellini è una ridda di immagini e personaggi senza tempo, senza età. Quel regista che adesso avrebbe compiuto 100 anni ha trasformato i simboli, le gioie, i dolori, le tragedia e l'ironia di tutta l'Italia novecentesca in una cifra stilistica universale.

"NON SI SA NULLA"

“Nulla si sa, tutto si immagina” amava ripetere spesso. Nato nel 1920 a Rimini, sulla Costa adriatica italiana, quella zona che i generali alleati della seconda guerra mondiale avevano definito il ventre molle dell'Europa, Fellini ha giocato con i sogni, i clown, i personaggi macchiettistici e i fantasmi di tutta una vita. Da Lo sceicco bianco, I vitelloni, arrivando fino a 8 1/2,Amarcord, Casanova, La Voce della Luna.

L'arte e l'ironia

La sua dolente o giocosa ironia non ha risparmiato nulla: dalla grassa provincia romagnola fino ai ricordi della spacconate fasciste travestite con le vestigia dell'Antica Roma. E poi la sua ineffabile estasi davanti alla generosa bellezza delle donne: il loro erotismo, la potenza della loro anima che diventa poesia. Il film La città delle donne è un monumento alla definitiva sconfitta del maschio e non solo del latin lover.

Con La Dolce vita, posta fra le mani di Marcello Mastroianni e la favolosa Anita Ekberg, sotto la cascata della Fontana di Trevi che diventa l'acqua del paradiso perduto, Fellini svelò non solo il suicidio della società italiana del dopoguerra, ma anche la sua capacità di risorgere con quella potete ansia di vita, di amore e di allegria che è caratteristica dell'Italia tutta.

La Città di Rimini rende omaggio al campione dei sognatori italiani con una serie di iniziative che rivela tutta la potenza del mito del regista di provinca che naturalmente si aggiudicò ben cinque premi Oscar, e diventò il maggiore oggetto del desiderio dei produttori hollywoodiani.

Visitate YouTube anche solo per mezz'ora, e fatevi portar via ancora da uno dei suoi sogni, come dalla meraviglia di un tramonto sul mare.

Fellini diceva: "I miei personaggi, rispondono a una esigenza interiore". Il mondo ricorda soprattutto l’unico regista che libera al massimo grado la fantasia e le meraviglie della macchina da presa.