ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Irlanda a elezioni anticipate l'8 febbraio

euronews_icons_loading
Irlanda a elezioni anticipate l'8 febbraio
Diritti d'autore  AP Photo/Francisco Seco   -   Francisco Seco
Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre il Regno Unito si prepara all'addio ufficiale all'Unione europea del 31 gennaio, all'ombra dell'Union Jack anche l'Irlanda va a elezioni anticipate.
Si svolgeranno sabato 8 febbraio, a divorzio consumato, secondo la data indicata dal premier Leo Varadkar nella richiesta di scioglimento del Parlamento, inviata al presidente della Repubblica, Michael D. Higgins.

"Abbiamo un accordo su Brexit e l'Irlanda del Nord - ha dichiarato Varadkar - la nostra economia non è mai stata così forte. Ci sono più persone al lavoro che mai, i redditi sono in aumento, la povertà è in calo e le finanze pubbliche sono tornate in ordine. Ma non basta, so che non è abbastanza. La gente si aspetta e vuole che il suo governo faccia molto di più".

Accordi rispettati dunque tra il governo e i partiti dell'opposizione. L'anno scorso Varadkar e le forze di minoranza avevano concordato di attendere la conclusione dei negoziati per la Brexit prima di indire le elezioni. A giochi fatti si va alle urne, e il risultato potrebbe essere una conferma ulteriore all'operato per la nuova stagione di emancipazione dall'Europa.