ULTIM'ORA

Malta, migliaia protestano in parlamento per il delitto Galizia

Malta, migliaia protestano in parlamento per il delitto Galizia
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di persone hanno manifestato contro il governo e sotto la sede del parlamento a Malta. E' la quarta volta in meno di dieci giorni che, sulla scia della svolta presa dalle indagini sull'omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia, scattano manifestazioni di protesta. Il premier Joseph Muscat è stato fischiato e insultato all'uscita dalla sede dell'esecutivo alla Valletta. I manifestanti hanno gridato "assassini", "via i mafiosi", "in galera" all'indirizzo di deputati e rappresentanti del governo.

REUTERS/Yara Nardi

Auto ministeriali sono state bersagliate di uova. I dimostranti hanno intonato l'inno nazionale, in segno di unità contro la corruzione. "Due anni fa l'impensabile è accaduto. Una giornalista è stata assassinata - ha detto l'attivista Pia Zammit - .Oggi siamo qui perché avevamo visto giusto. Daphne aveva ragione e dovrebbe essere qui con noi. Non dobbiamo mai più permettere che regni una cultura della paura".

All'epoca della morte Daphne Caruana Galizia stava scandagliando la corruzione nell'isola, che - stando alle sue inchieste - avrebbe investito in profondità la politica maltese. Tre uomini sono in attesa di giudizio con l'accusa di aver fisicamente fatto saltare l'ordigno, mentre si cercano ancora i nomi dei mandanti.

Proprio la settimana scorsa, il premier Muscat ha concesso la grazia a un presunto intermediario dell'omicidio, che dei mandanti ha promesso di rivelare i nomi . Lo scandalo ha dato il là a una raffica di dimissioni nel governo maltese: fuori dal parlamento, i manifestanti ieri hanno. Mentre l'indagine della polizia continua, alcuni funzionari governativi si sono dimessi, anche se tutti negano di aver commesso un reato

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.