EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Rugby World Cup: la meglio gioventù inglese e sudafricana per il titolo iridato

Rugby World Cup: la meglio gioventù inglese e sudafricana per il titolo iridato
Diritti d'autore 
Di Stefania De Michele
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Finale a Yokohama tra Inghilterra e Sudafrica

PUBBLICITÀ

La Rugby World Cup arriva ai titoli di coda ma il finale è tutto da scrivere. Tra qualche ora, a Yokohama, si affrontano Inghilterra e Sudafrica, in un match che vale il titolo iridato. Un déjà-vu che riporta indietro di 12 anni, al 2007, quando allo Stade de France furono i sudafricani ad alzare la Coppa al cielo. Sulla panchina dei campioni del mondo, in qualità di assostente tecnico, sedeva anche l'attuale coach dell'Inghilterra, Eddie Jones.

"Vogliamo solo andare a giocare - dice Jones - il bello per noi è che abbiamo fatto la preparazione, sappiamo di aver fatto la preparazione e siamo pronti . Abbiamo passato quattro anni a prepararci per questa occasione. Ecco perché i giocatori possono stare rilassati, perché sappiamo di aver lavorato".

Eddie Jones: "Giocheremo senza paura"

Hanno lavorato anche gli avversari, i temibili Springboks, alla terza finale mondiale dopo la combattuta semifinale contro il Galles, decisa da un piazzato di Pollard e dalle grandi performance del pacchetto di mischia.

Il tecnico del Sudafrica Rassie Erasmus non mostra tensione: "L'unico fallimento è quando si va là fuori e non si dà tutto e non ci si allena il meglio possibile - spiega Erasmus - è un fallimento quando si esce dal campo senza aver speso tutto l'impegno e le energie e quando non si viene battuti da una squadra migliore. Se usciamo da quel campo sabato e siamo stati battuti da una squadra inglese migliore, beh, questa è la vita ".

Per gli inglesi formazione invariata con Spenser che sostituisce l'infortunato Heinz. Stesso discorso per il Sudafrica, che recupera però l'ala Kolbe.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mondiali di Rubgy, gli All Blacks stavolta corrono per il bronzo

Coppa del mondo di rugby: eliminati gli All Blacks

Rugby, la finale del mondiale sarà tra Sud Africa e Nuova Zelanda