EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Isis: i resti di Al Baghdadi dispersi in mare

Isis: i resti di Al Baghdadi dispersi in mare
Diritti d'autore REUTERS/Tom Brenner
Diritti d'autore REUTERS/Tom Brenner
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La conferma è arrivata dai vertici del Pentagono

PUBBLICITÀ

Come per il leader di Al Qaeda, Bin Laden, anche i resti del capo dell'Isis, Al Baghdadi, sono stati dispersi in mare. Secondo i vertici del Pentagono - che hanno confermato la notizia - si tratta di un protocollo, utilizzato per evitare che una sepoltura pubblica si trasformi in luogo di pellegrinaggio. Il Capo di Stato maggiore interforze degli Stati Uniti, Mark Milley, ha annunciato che nei prossimi giorni saranno diffuse le immagini del blitz nel quale è rimasto ucciso il numero uno del sedicente Stato Islamico, braccato dagli uomini della Delta Force.

La ricostruzione dei fatti, resa dallo stesso presidente americano Donald Trump in conferenza stampa, rivela che Al Baghdadi è morto, intrappolato in un tunnel senza uscita a Idlib dove si è fatto esplodere assieme ai suoi tre figli per evitare la cattura. E, sempre secondo Trump, il leader dell'Isis sarebbe morto come un codardo.

"È morto dopo essersi infilato in un tunnel senza uscita, piagnucolando e gridando fino alla fine"
Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, su Al Baghdadi

Ma la versione, diffusa dal presidente americano, ha sollevato non poche perplessità, in particolare sugli ultimi istanti di vita di Al Baghdadi. Anche perché i filmati dell'incursione sono stati consegnati solo dopo la conferenza stampa di Trump. La Russia avrebbe anche avanzato dubbi sulla morte del fondamentalista. I test del DNA sono ancora in corso ma l'identificazione del leader terrorista è stata confermata attraverso i risultati di un test biometrico di riconoscimento facciale e quelli di un test del Dna condotto con strumenti di nuova generazione.

La 'popolarità social' del cane che ha contribuito alla cattura di Al Baghdadi

"Great Job", un grande lavoro, è stato invece il commento di Trump, rivolto alla Delta Force e, anche, al cane dell'unità cinofila che ha partecipato all'operazione. Un bell'esemplare di pastore tedesco che si è guadagnato uno degli innumerevoli tweet del Presidente.

.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il Pentagono ha diffuso un video della morte di Abu Bakhr al-Baghdadi

Al Baghdadi, nuovi interrogativi sullo Stato islamico

Germania, si apre processo contro i Cittadini del Reich per un tentato colpo di Stato