EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Germania: il tracollo in Turingia scuote la Cdu, l'ala conservatrice contro Kramp-Karrenbauer

Germania: il tracollo in Turingia scuote la Cdu, l'ala conservatrice contro Kramp-Karrenbauer
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Aria da resa dei conti all'interno del partito. Critiche per Annegret Kramp-Karrenbauer e Angela Merkel, accusata dal suo storico rivale Friederich Merz del ko nelle elezioni locali

PUBBLICITÀ

Il tracollo nelle elezioni in Turingia ha scosso dalle fondamenta la Cdu di Annegret Kramp-Karrenbauer. Da quando è stata nominata presidente, il partito ha subito sconfitte pesanti in quattro elezioni locali. Una crisi di consensi che ha fatto scattare l'allarme tra i Cristiano-democratici.

"Nella storia della Germania federale il centro non aveva mai perso il suo peso politico come in questa occasione - ha detto Mike Mohring, leader della Cdu in Turingia - i risultati delle elezioni in Turingia non possono essere ignorati a Berlino".

L'ala più conservatrice della Cdu non nasconde le sue riserve su Kramp-Karrenbauer, criticata anche per essersi esposta, nelle vesti di ministro della Difesa, sull'offensiva militare della Turchia nel nordest della Siria, definita un'annessione.

Il fuoco amico non ha risparmiato neanche Angela Merkel. Il suo storico rivale Friederich Merz, battuto da Kramp-Karrenbauer nella corsa alla leadership del partito, ha incolpato della sconfitta in Turingia la Cancelliera, accusata di "incapacità e mancanza di direzione e comando".

Merz ha sollevato dubbi anche sulla coalizione di governo con i socialdemocratici: "Con queste premesse - ha scritto su twitter - non vedo come il governo possa durare fino al 2021".

Netta anche la chiusura ad una possibile alleanza con la sinistra di Die Linke in Turingia, dove la Cdu ha perso quasi 12 punti percentuali rispetto a cinque anni fa.

Un'allenanza con la sinistra - suggerita da  Mohring - sarebbe considerata un ulteriore esempio dell'approccio pragmatico della Cancelliera che sarebbe all'origine del declino dei Cristiano-democratici.

L'opposto di quanto auspicato da Merz per contrastare l'ascesa dell'Afd, ovvero uno spostamento del partito a destra. Un'opzione che solleva più di un dubbio nella coalizione di governo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Una crisi politica nell'est della Germania minaccia la Cdu di Merkel

Germania: il parlamento affronta la crescente violenza contro i politici

Germania, migranti: reazioni divise al nuovo bancomat per i richiedenti asilo