Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Boris Johnson al confine fra le due Irlande

Boris Johnson al confine fra le due Irlande
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Per Boris Johnson è troppo presto per svelare i piani. Il governo britannico presenterà entro giovedì all’Unione europea le sue proposte dettagliate sulla Brexit, compresa quella sulla controversa questione del confine irlandese. Sul piatto c'è la creazione di “centri di smistamento” per evitare controlli sul confine stesso.La questione dei confini resta spinosa nel braccio di ferro su Brexit.

Boris Johnson: "Non produciamo ora le proposte che presenteremo a Bruxelles - [Ma] pensiamo che ci sia una buona soluzione. Spero vivamente che i nostri amici europei e dell'UE a Bruxelles, a Dublino e anche in Germania vorranno portarla avanti".

La questione del confine irlandese èproprio uno dei maggiori ostacoli a un accordo su Brexit. L'Unione europea afferma che il Regno Unito non ha prodotto alcuna soluzione credibile, ma Johnson insiste sul fatto che si può trovare un accordo.

Boris Johnson ha affermato che: "non ci dovrebbero essere controlli alla frontiera, che l'unità del mercato unico dovrebbe essere rispettata e, naturalmente, che il processo di pace del Venerdì Santo dovrebbe essere rispettato. E questo è ciò che faremo. E si possono fare tutte queste cose ritirando tutto il Regno Unito dall'UE".

Evitare di ripristinare un confine fisico sarebbe opinabile per evitare una recrudescenza delle tensioni comunitarie .I partiti dell'opposizione britannica stanno lavorando insieme per impedire che il 31 ottobre si verifichi un'uscita "no deal".