ULTIM'ORA

G7 di Biarritz, Macron: "Affrontiamo insieme le sfide globali"

G7 di Biarritz, Macron: "Affrontiamo insieme le sfide globali"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Commercio, dazi, protezionismo statunitense. Ma anche Iran, Brexit e cambiamenti climatici e lotta alle diseguaglianze. Quello in corso a Biarritz, è un G7 all’insegna di temi caldi, divergenze e appelli rivolti alla calma e alla concordia. Messaggi che arrivano prima di tutti dal padrone di casa Emmanuel Macron.

MACRON: "STOP ALLA GUERRA COMMECIALE"

Il Presidente francese ha voluto subito mettere in chiaro di avere due due obiettivi: convincere gli alleati che le tensioni, e in particolare quelle commerciali fanno male a tutti. Parole condivide dai leader presenti, dalla cancellierea tedesca Angela Merkel, al Premier dimissionario Giuseppe Conte.

Sul tavolo del vertice anche il ritorno nel G8 della Russia, esclusa nel 2014 a seguito dell'annessione della Crimea e l’emergenza incendi in Amazzonia. Parole e strette di mano come quelle tra il presidente americano Donal Trump e Macron, segno di una tregua. Ancora prima di arrivare al summit, il tycoon aveva minacciato di adottare tariffe aggiuntive sui vini francesi, in rappresaglia all'imposizione di una tassa di Parigi sui giganti Usa dell'high-tech, come Google.

TRUMP ISOLATO TRA I POTENTI

La guerra commerciale preoccupa non poco. Nodo cruciale per i potenti, per l’Unione europea e il premier britannico Boris Johnson alle prese con la Brexit: “La crescita del protezionismo, delle tariffe è sotto gli occhi di tutti. Il Regno Unito resta comunque forte essendo una nazione aperta, verso l'esterno. Questo è ciò che stiamo promuovendo, perché penso che faccia bene al mondo."

Al termine della prima giornata di lavori quello che è emerso da questo G7 è una sorta di déjà vu ovvero Donald Trump solo contro tutti. Gli stati europei compatti hanno chiesto una riduzione della guerra commerciale. Parigi e Washington hanno avuto una convergenza di opinioni solo sulla questione degli incendi boschivi in Amazzonia. Per il resto sorrisi diplomatici e parole di circostanza.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.