Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

USA-Corea del Nord: un fragile equilibrio

USA-Corea del Nord: un fragile equilibrio
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

La Corea del Nord ispeziona una nuova costruzione di sottomarini, aumentando la pressione sulla diplomazia di Washington. Una reazione che arriva dopo che il prossimo mese Stati Uniti e Corea del Sud inizieranno delle esercitazioni militari che potrebbero avere ripercussioni sulle trattative di denuclearizzazione a livello operativo.

Se le parole di Pyonyang risuonano come un monito sulle negoziazioni in corso tra le due parti, dalla Casa Bianca Donald Trump cerca in qualche modo di rassicurare l’opinione pubblica. Ai giornalisti presenti nella Stanza Ovale il Presidente ha fatto presente che i rapporti con il leader Kim Jong un sono molto positivi, specie dopo l'incontro di fine giugno nella zona demilitarizzata tra le due Coree. Non ci sono test nucleari, non ci sono test missilistici ... credo che, quando saranno pronti, ci incontreremo e potremo iniziare a discutere di denuclearizzazione."

Se da una parte Trump sembra minimizzare, Kim Jong un avrebbe ordinato ai suoi funzionari di rafforzare ulteriormente le capacità militari del Paese, e di tenere sotto controllo le prossime decisioni degli Stati Uniti. Ovvero le esercitazioni militari americane che dovrebbero avvenire dall'11 al 20 di agosto. Nell'ultimo anno i due leader si sono incontrati tre volte e scambiati diverse lettere personali. L’equilibrio tra le parti resta comunque fragile.