Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Furti in Museo dove si girò fiction

Furti in Museo dove si girò fiction
Custode inviava campionario su chat e poi rubava con il marito
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – NAPOLI, 16 LUG – Figurano la custode del Museo
“Villa Livia” di Napoli, suo marito, e anche i due figli minori
della coppia, tra i componenti la banda di ladri che, su
commissione, hanno trafugato dal Museo diverse d’opere d’arte
poi rivendute ad antiquari e collezionisti a cui la donna faceva
pervenire un campionario fotografico via WhatsApp. A scoprirlo sono stati i carabinieri del Comando Tutela
Patrimonio Culturale che hanno eseguito sei misure cautelari
(due arresti in carcere, tre ai domiciliari e un obbligo di
presentazione alla polizia giudiziaria) emesse dal gip di Napoli
e dal Tribunale dei Minori. Le indagini – partite nel 2018, dopo
la denuncia del direttore della Galleria – hanno consentito di
scoprire che lei rubava, con il marito che le faceva da palo, e
i due figli minori portavano il bottino ai due ricettatori i
quali a loro volta lo consegnavano agli acquirenti. Villa Livia
è stata usata come set per la fiction “I Bastardi di
Pizzofalcone” e per il film “La Paranza dei bambini”.(ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.