Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Trasformare la spazzatura in un tesoro

Trasformare la spazzatura in un tesoro
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Business Planet a Parigi ha fatto visita a un'impresa per vedere in che modo sta avendo un impatto sulla società, trasformando i rifiuti alimentari in energia rinnovabile

Nel mondo degli affari spesso si pensa solo a una cosa. Eppure esistono imprese che vanno al di là dell'aspetto economico per dare un contributo più ampio alla società. La ditta francese Love Your Waste trasforma letteralmente la spazzatura in un tesoro. Lavorando con scuole, ospedali, ristoranti e servizi di catering di Parigi, l'azienda raccoglie i rifiuti alimentari prodotti dai clienti.

Il co-fondatore di Love Your Waste, Jerôme Perrin, spiega che questi rifiuti poi "Finiscono nei digestori anaerobici, per essere trasformati in biogas, energia rinnovabile e fertilizzanti organici per un'agricoltura locale non inquinante. La legislazione impone a tutti i produttori professionali di rifiuti organici di applicare i principi di Love Your Waste. Dei 2 milioni di tonnellate potenziali della regione parigina, per ora raccogliamo solo 1.200 tonnellate. Il nostro potenziale di crescita è immenso".

La società afferma che il suo obiettivo finale è promuovere un'economia circolare, riducendo al minimo gli sprechi e utilizzando i resti di cibo per creare energia rinnovabile.

Avere un impatto sulla società

Oltre a raccogliere rifiuti alimentari e convertirli in energia rinnovabile e fertilizzante, Love Your Waste consiglia anche molti dei suoi clienti su come ridurre i rifiuti che producono. François Goursaud, co-fondatore del servizio di consegna di cibo alle imprese Mr. Matin, è convinto che lavorare con Love Your Waste abbia avuto un impatto positivo sulla loro attività, aiutandoli a servire meglio la comunità: "Love Your Waste è ottimo per due motivi - dice -. Ci offre una soluzione tecnica, consentendoci di eliminare mezza tonnellata di rifiuti organici alla settimana. E dà un senso alla nostra attività sensibilizzando i dipendenti, che lavorano con il sorriso sulle labbra".

100 milioni di tonnellate di cibo sprecati ogni anno

Nonostante la buona volontà di aziende come Love Your Waste, gran parte dei rifiuti organici che produciamo continua a essere sepolto o incenerito, e di conseguenza produce inquinamento laddove si potrebbe produrre energia rinnovabile.

Nella sola Ue ogni anno vengono sprecati 100 milioni di tonnellate di cibo, e a livello mondiale si stima che circa un terzo di tutto il cibo prodotto vada sprecato.

La Commissione europea punta a ridurre drasticamente questa montagna di rifiuti alimentari come parte integrante del suo piano per stimolare la transizione dell'Europa verso un'economia circolare, un piano che intende promuovere la crescita sostenibile, promuovere la concorrenza a livello mondiale e creare nuovi posti di lavoro. L'Ue e individualmente tutti i suoi stati membri si sono impegnati a raggiungere l'obiettivo di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite 12.3 di dimezzare lo spreco alimentare globale pro-capite a livello di vendita al dettaglio e dei consumatori entro il 2030.

Combattere la disoccupazione

Ma Love Your Waste non aspira solo ad avere una coscienza ambientale pulita, fa anche un punto d'onore di assumere disoccupati di lungo periodo. È per questa ragione che nel 2016 si è aggiudicata l'impact prize al Premio europeo per l'innovazione sociale.

Perché, afferma con fierezza Perrin "Non sono un politico, sono un cittadino. Love Your Waste è inserita nella società e vuole agire su due problemi strutturali di ogni società: la disoccupazione e l'ambiente. Sul fronte della disoccupazione, agiamo sulla parte più dura, la disoccupazione di lunga durata".

Organizzato dalla Commissione europea, quest'anno il premio per l'innovazione sociale mette in primo piano i progetti che puntano a ridurre i rifiuti di plastica. I vincitori saranno annunciati in autunno.

Intervista all'esperto

Esperto di innovazione sociale, Taoufik Vallipuram è il co-fondatore di Ouishare, une rete che punta ad aiutare le città ad adattarsi ai cambiamenti tecnologici. Business Planet gli ha chiesto del concetto di innovazione sociale e del suo ruolo in futuro.

Che cos'è l'innovazione sociale? Un nuovo modo di fare business?

"L'innovazione sociale si concentra su questioni sociali e ambientali che non sono ancora state affrontate o che non possono essere risolte con una forma mentis tipicamente industriale. Quindi è del tutto diverso: l'innovazione sociale cerca di risolvere un problema sociale".

Le imprese socialmente innovative sono il futuro?

"È troppo presto per dirlo. L'innovazione sociale ha lo scopo di affrontare argomenti molto specifici. Non è che l'innovazione sociale sta diventando il nuovo business, è un mix tra il modo in cui le persone che gestiscono organizzazioni innovative lavorano e influenzano le grandi corporation. È idealistico pensare che fra 20 anni l'innovazione sociale dominerà il mondo. Se vogliamo pensare al futuro, dobbiamo pensarci in modo olistico, un futuro in cui le organizzazioni lavorano insieme, in cui capiscono di far parte dello stesso ecosistema".

Che cos'è il Premio europeo per l'innovazione sociale?

Il Premio europeo per l'innovazione sociale, organizzato dalla Commissione europea in tutti i paesi europei, cerca nuove soluzioni ai problemi che affliggono la nostra società.

Ogni anno viene selezionato un tema chiave e i tre progetti che offrono le migliori soluzioni vincono premi del valore di 50 mila euro.

L'edizione del 2019 cerca idee e progetti per la riduzione dei rifiuti di plastica. I tre vincitori saranno annunciati in ottobre a Bruxelles.

Link utili

Innovazione sociale

Premio europeo per l'innovazione sociale

Twitter: @EUSocialInnov