Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'ultimo corazziere Re compie 100 anni

L'ultimo corazziere Re compie 100 anni
Servì fra '39 e '43 Vittorio Emanuele III, oggi è commendatore
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – VENEZIA, 5 GIU – E’ l’ultimo corazziere del Re,
Giulio Biasin, che a settembre compirà 100 anni, e la storia
d’Italia l’ha vissuta in prima persona. E’ stato in servizio al
Quirinale dal 1939 al 1943 con Vittorio Emanuele III, e il
giuramento di fedeltà alla monarchia è rimasto nel suo Dna.
Oggi, 70 anni dopo quella vita passata al palazzo del Quirinale
tra cavalli di razza, sciabole ed elmi, ha ricevuto
l’onorificenza di Commendatore della Repubblica, conferita dal
presidente Mattarella. La consegna è avvenuta durante la
cerimonia per la Festa dell’Arma, a San Zaccaria. Di episodi,
momenti chiave della storia pre-repubblicana del Paese, Biasin
ne custodisce tanti. In servizio nell’allora ‘Squadrone
Carabinieri Guardie del Re’, ha visto sfilare davanti al suo
picchetto papi, come Pio XII, che si recava in visita a Vittorio
Emanuele, e teste coronate. Fortissimo nel canottaggio, nel 1942
vinse a Berlino, assieme al fratello, la regata del due senza’.
L’attestato, con la firma del Fuhrer, fa parte dei suoi cimeli.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.