Detenuto aggredisce comandante e agenti

Detenuto aggredisce comandante e agenti
Maldarizzi (Uil Pa): Bonafede introduca reato per questi episodi
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 28 MAG - Un detenuto ha aggredito tre agenti e il comandante di reparto in servizio al carcere della Dozza di Bologna. L'episodio è segnalato dai sindacati Uil Pa Polizia Penitenziaria e Sinappe. "Sembra esserci una inarrestabile escalation di aggressioni ai danni degli agenti - ha spiegato il segretario regionale di Uil Pa Polizia Penitenziaria Domenico Maldarizzi - In questo caso tutto è nato dal rifiuto del detenuto, originario del Camerun e da poco portato in carcere, di sottoporsi alle procedure di immatricolazione e alla visita di primo accesso. È intervenuto anche Roberto Di Caterino, comandante di reparto, per convincerlo, ma l'uomo improvvisamente ha iniziato a sferrare calci e pugni verso di lui e altri tre agenti". Oltre a esprimere solidarietà al personale della Polizia penitenziaria, Maldarizzi ha chiesto l'intervento al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede "per introdurre un nuovo reato, o un'aggravante, per chi è detenuto e commette violenze nei confronti degli operatori di sicurezza".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele al Consiglio di Sicurezza dell'Onu: "Condannate l'attacco dell'Iran"

Come viene visto l'attacco a Israele in Iran?

Vendetta, geopolitica e ideologia: perché l'Iran ha attaccato Israele