Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Oriol Junqueras: "In carcere per aver difeso la democrazia"

Oriol Junqueras: "In carcere per aver difeso la democrazia"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Già vicepresidente della Catalogna, ora in prigione per sedizione a Madrid, Oriol Junqueras, leader del partito indipendentista catalano Esquerra republicana, dice che non rinuncerà al diritto all'autodeterminazione. Pur essendo carcerato, è candidato alle elezioni europee e dal carcere di Madrid, intervistato dalla nostra collega Ana Lazaro Bosch, rivendica tutto.

"Siamo finiti in carcere per difendere la democrazia", afferma, e su un possibile appoggio al leader socialista Pedro Sánchez come futuro capo del governo non dice sì, ma non si sbilancia: "Abbiamo sempre detto che mai avremmo appoggiato la destra", glissa, ma è chiaro che con i socialisti c'è un dialogo. (Leggi qui per sapere di più dell'esito delle elezioni spagnole)

L'intervista integrale a Junqueras, che ha risposto alle nostre domande in collegamento video dal carcere di Madrid, Soto del Real, andrà in onda lunedì in versione integrale.