Appello Ue sul nucleare: "Teheran rispetti l'accordo"

Appello Ue sul nucleare: "Teheran rispetti l'accordo"
Diritti d'autore
Reuters
Dimensioni di testo Aa Aa

"Se l’accordo non ci fosse più, ci sarebbero conseguenze disastrose. Dobbiamo fare tutto quello che possiamo per mantenerlo". Nel 2018, correva maggio, l’Alto Rappresentante per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza dell'Unione Europea, Federica Mogherini, si esprimeva così alla luce della volontà degli Stati Uniti di disconoscere il patto sul nucleare con l’Iran. Parole che, trascorso un anno, vengono rilanciate all'indirizzo di Teheran.

"C'è molta preoccupazione da parte mia sugli sviluppi della situazione - ha dichiarato Mogherini - Restiamo pienamente impegnati nell'attuazione del JCPOA (Joint Comprehensive Plan of Action, l'accordo nucleare). È una questione di sicurezza per noi e per il mondo intero. L'investimento dell'Unione europea nella non proliferazione continua a essere per noi una priorità assoluta. Finora abbiamo visto l'Iran rispettare pienamente tutti gli impegni nucleari assunti nell'ambito dell'accordo nucleare".

Federica Mogherini, Alto Rappresentante Ue per Affari Esteri e Sicurezza

Tra Iran e Stati Uniti, dunque, l'Europa prende posizione. In una dichiarazione congiunta, Mogherini e i ministri degli Esteri di Francia, Germania e Regno Unito hanno sottolineato la "grande preoccupazione"per le dichiarazioni fatte dall'Iran sulla volontà di non rispettare alcuni degli impegni previsti dal patto sul nucleare. "Rigettiamo gli ultimatum", si legge nella nota, e chiediamo a Teheran di "continuare ad aderire ai formati e ai meccanismi" previsti dall'accordo.