ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Raggi,famiglia nomade ha diritto a casa

Raggi,famiglia nomade ha diritto a casa
Sindaca insultata e contestata, va via scortata da agenti
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - ROMA, 8 MAG - "Questa famiglia risulta legittima assegnataria di un alloggio. Ha diritto di entrare e la legge si rispetta. Siamo andati a conoscerli e sono terrorizzati. Abbiamo avuto modo di far conoscere questa famiglia ad alcuni condomini. Chi insulta i bambini e minaccia di stuprare le donne forse dovrebbe farsi un esame di coscienza. Non è questa una società in cui si può continuare a vivere". Così la sindaca di Roma Virginia Raggi uscendo dalla casa popolare assegnata alla famiglia nomade a Casal Bruciato. La sindaca è stata scortata fino all'auto bersagliata dalle proteste dei manifestanti: "Vergogna", "lercia" e altri pesanti insulti sessisti sono stati rivolti alla prima cittadina protetta dalle forze dell'ordine.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.