ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Azzerata FI in Lombardia

Azzerata FI in Lombardia
Dimensioni di testo Aa Aa

«Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi.», lo afferma Tancredi, il protagonista del Gattopardo che spiega come le rivoluzioni siano spesso inutili, una frase che ben spiega, oggi, la decapitazione dei vertici di Forza Italia in Lombardia con 95 persone indagate a pieno titolo e ben 43 ordinanze di custodia cautelare nell’ambito di un’inchiesta che ipotizza un giro di tangenti tra importanti politici, imprenditori e dirigenti tra Milano e Varese, principalmente a livello di amministrazione regionale. Un colpo durissimo al partito di Silvio Berlusconi a poche settimane dalle elezioni europee.

L'inchiesta che coinvolge politici, imprenditori e amministratori sulle tangenti in appalti pubblici e sui finanziamenti illeciti in cui si intrecciano più filoni, uno dei quali fa emergere rapporti di alcuni arrestati con la 'Ndrangheta. Fra gli affari illeciti appalti per i rifiuti o permessi di costruzione.

Sembrano tornati tempi di manipulite, l''inchiesta che negli anni 90 azzerò la classe politica italiana e spazzò via partiti come quello socialista o la democrazia cristiana.

Ancora una volta sono corruzione e relazioni pericolose fra partiti politici e criminalità organizzata sul banco degli imputati. Con una differenza sostanziale, forse. Allora sembrava che fossero i politici che andassero a cercare i rappresentanti della mafia. Oggi avviene il contrario. Sono le organizzaioni criminali che avvicinano i politici e, grazie a una enorme disponibilità finanziaria, riescono ad arrivare dovunque e a continuare a fare affari con i rappresentanti di praticamente tutti i partiti con responsabilità di governo nei territori.