ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Addio casa, in mani Giusy sassi giardino

Addio casa, in mani Giusy sassi giardino
Qualche rosa recisa, qualche pianta per mantenere ricordo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - GENOVA, 6 MAG - "Queste sono le rose del giardino. Mi sono presa tempo per dire addio alla mia casa. I fiori, qualche pietra del giardino. Abbiamo pensato 'questa è finita'. E' l'ultima volta. Resta il dubbio di aver lasciato qualcosa di importante. Le abbiamo detto addio". La casa del civico 16/2 di via Porro è di Giusy Moretti: al momento del crollo del Morandi c'era sua figlia che ha visto letteralmente spezzarsi il ponte in due. Giusy è rientrata stamani per prendere le ultime cose e per dire addio a quelle mura che sono state abitate prima da lei, poi dalla sua primogenita e poi ancora dalla sua seconda figliola. Subito dopo esser uscita dalla porta Giusy ha postato un breve video, realizzato con il cellulare retto da una mano malferma: il suo giardino con il limone, l'agave, la pianta di rose, le ortensie. Un'esplosione di verde: "le rose vivranno il loro tempo, ma le altre piante spero che vivano e mantengano il ricordo di una casa che non ci sarà più".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.