Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

La Relazione Orban Salvini preoccupa i Popolari Europei

La Relazione Orban Salvini preoccupa i Popolari Europei
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

In questa edizione:

La relazione Salvini-Orban preoccupa i Popolari Ue

Le relazioni strette con il ministro degli interni Matteo Salvini mettono a rischio l'appartenza del partito di governo ungherese Fidesz al gruppo dei Popolari Europei. Questo avvertimento arriva dalla leader dei cristiano democratici tedeschi, Annegret Kramp-Karrenbauer .

Ma l'alleato di Orban, il ministro degli Esteri Peter Szijjarto, ha dichiarato di condividere la linea politica di Salvini: "Innanzitutto, non considero il ministro Salvini un politico di estrema destra, appreziamo molto le sue azioni, la sua posizione nei confronti della migrazione e della sicurezza, stimiamo il suo impegno nel garantire una maggiore sicurezza ai cittadini italiani e a quelli europei ".

Il ministro ha ribadito che il suo partito è pronto a lasciare la famiglia europea di centro destra dopo le elezioni, se i Popolari andranno incontro al partito En Marche di Macron o a altre fore liberali o di sinistra.

"Se i Popolari Europei prenderanno una direzione piu' verso sinistra o liberale certamente rappresenterà uno slancio che FIdesz non potrà seguire.

L'Ungheria si prepara a essere sempre piu' isolata nell'Unione, già la scorsa settimana gli altri stati membri hanno ignorato il veto ungherese su un'importante decisione in materia di affari esteri riguardante Israele.

"Non è la prima volta che ci siamo trovati in questa discussione. Non è accettabile dal punto di vista procedurale. Ma anche politicamente, devo ammettere. E' la stessa situazione che si creo' durante il dibattito alle Nazioni Unite sul global compact sull'immigrazione. Le decisioni sugli Affari Esteri devono essere prese all'unanimità nell'Unione Europea" ha commentato Szijjarto.

Il ministro ha respinto le accuse di corruzione avanzate da un deputato dell'opposizione, Akos Hadhazy, all'inizio di questa settimana, che ha dichiarato che l'Ungheria ruba il 30% dei fondi Ue .

"Ovviamente è una dichiarazione inaccettabile, l'Ungheria contribuisce al successo dell'Unione, L'Ungheria ha adempiuto ai suoi obblighi nei confronti dei trattati, la strada su cui i fondi europei arrivano non è una strada a senso unico, è una strada a doppio senso" ha affermato il ministro degli esteri ungherese .

Elezioni Ue: Farage in testa nei sondaggi nel Regno Unito

Nel Regno Unito, il partito Brexit di Nigel Farage si mantiene soprendentemente in testa nei sondaggi sulle elezioni europee.

Stando agli ultimi dati il nuovo partito fondato da Farage e la sua vecchia famiglia politica l'Ukip dovrebbero ottenere oltre un terzo dei voti. Insieme potrebbero battere l'intera classe politica nel Regno Unito, compreso il nuovo partito anti Brexit Change UK.

Cuba: tensioni tra USA e Ue

L'Unione Europea e l'amministrazione Trump sono di nuovo in rotta di collisione, questa volta su Cuba. Bruxelles è determinata a proteggere le proprie aziende nel Paese dalle sanzioni americane.

L'Unione potrrebbe portare gli Stati Uniti davanti all'Organizzazione mondiale del commercio o prendere misure di ritorsione, si legge in una nota.

Le società europee hanno investito nei settori del turismo e dell'energia di Cuba e la decisione di Trump è destinata a frenare ulteriormente i rapporti.

Energia: Ue e USA rafforzano la cooperazione

Nonostante le tensioni crescenti sul commercio, Unione Europea e Stati Uniti stanno rafforzando la cooperazione energetica.

Il segretario americano per l'energia Rick Perry si è recato a Bruxelles per firmare due ordini per l'esportazione di gas naturale liquefatto (LNG). L'America raddoppierà così le esportazioni verso l'Europa fino a 12 miliardi di metri cubi all'anno.