ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Julian Alaphilippe sempre più "Cannibale": vince anche la Freccia Vallone

Julian Alaphilippe sempre più "Cannibale": vince anche la Freccia Vallone
Dimensioni di testo Aa Aa

HUY (BELGIO) - Ormai è diventato un "Cannibale", Julian Alaphilippe. Ha vinto anche la Freccia Vallone, classica belga giunta alla sua 83esima edizione.

Dopo §95 km e una fuga ad una dozzina di km dall'arrivo dello sloveno Mohoric e del polacco Marczynski, ripresi a meno di 7 km dal traguardo, il 27enne ciclista francese ha regolato allo sprint il danese Jakob Fuglsang ("vendicandosi" della beffa dell'Amstel Gold Race, quando i due, in fuga, hanno rallentato e sono stati ripresi quasi all'arrivo).

Per il portacolori della Deceunink-Quick Step è la nona vittoria stagionale, impreziosita dal "Monumento" Sanremo e da una impressionante continuità di rendimento, nonostante una caduta al Giro dei Paesi Baschi.

Sul podio anche Diego Ulissi, con un ottimo terzo posto.
Nel gruppetto di una ventina di corridori giunti sul muro di Huy, c'era molti dei favoriti: Valverde, Kwiatkowski e Schachmann.
Positivo il decimo posto di Enrico Gasparotto.

Una caduta nel finale ha tolto di mezzo alcuni altri possibili protagonisti, tra cui Domenico Pozzovivo, Roman Kreuziger e Adam Yates.

Domenica è in programma l'ultima delle classiche del Nord, la Liegi-Bastogne-Liegi. Pensate che è questa l'obiettivo stagionale di Alaphilippe...

Nella Freccia Vallone femminile, successo (il quinto consecutivo) della campionessa del mondo, l'olandese Anna van der Breggen.