Libia, attesa per il vertice del Cairo

Libia, attesa per il vertice del Cairo
Dimensioni di testo Aa Aa

I capi di Stato africani si riuniscono oggi al Cairo per un vertice dedicato al Sudan e alla Libia.

Il presidente egiziano Al Sisi, capo di turno dell’Unione africana, ha detto: “Affermare il concetto di ‘soluzioni africane ai problemi africani’ è l’unico modo per affrontare sfide comuni”.

In Sudan il popolo in piazza da mesi chiede un cambio di passo dopo il golpe militare dell'11 aprile.

Per quanto riguarda la Libia oggetto di discussione nel vertice sarà "il contenimento dell'attuale crisi e l'eliminazione del terrorismo".

In Libia

L'offensiva del generale Haftar si sarebbe fermata alle porte di Tripoli. Secondo un portavoce del ministero dell'Interno, le forze del governo di al-Serraj controllerebbero l'area da Wadi al-Rabie ad Azizia, 50 km a sud della capitale. Intervenendo su un social network, Abdul Hafez el-Mabrouk ha anche commentato la sospensione "di ogni collaborazione con la Francia", affermando che "la sovranità dello stato libico non è negoziabile".

Mentre sul terreno la tensione non cala, l'Organizzazione mondiale della sanità ha diffuso un nuovo bollettino sulle vittime degli ultimi giorni. I morti sarebbero ora almeno 264, mentre i feriti, solo nell'area periferica di Tripoli, almeno 1.266.

Intanto, un aereo noleggiato dall'Unicef è atterrato a Misurata con 18 tonnellate di aiuti di emergenza per i bambini colpiti dal conflitto e le loro famiglie a Tripoli e dintorni In questo clima tutti guardano al vertice della troika dell'Unione africana, convocata dal presidente egiziano al-Sisi, per affrontare le crisi in Libia e Sudan.