EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Bulli chiamano 112, ventenne denunciato

Bulli chiamano 112, ventenne denunciato
Sempre più chiamate per richiesta interventi su false emergenze
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - S.GREGORIO d'IPPONA (VIBO VALENTIA), 14 APR - Un ventenne è stato denunciato dai carabinieri a San Gregorio D'Ippona per avere chiamato il 112, per fare il bullo con gli amici, segnalando una falsa urgenza. Nella telefonata veniva annunciata l'esplosione di colpi d'arma da fuoco vicino alla chiesa di San Gregorio d'Ippona. La chiamata è stata immediatamente rintracciata dagli operatori della Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia, i quali, oltre a coordinare l'intervento per l'emergenza risultata mendace, risalivano all'utenza telefonica da cui è partita la stessa richiesta riuscendo ad identificare l'autore, il quale, di fronte all'evidenza dei fatti, ha ammesso le proprie responsabilità. "Sono sempre più i ragazzini - spiegano i militari - che per mostrarsi bulli di fronte agli amici chiamano il numero di emergenza chiedendo interventi. Succede ogni giorno che le Centrali Operative ricevano anomale telefonate che gravano sul coordinamento delle pattuglie impiegate sul territorio.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra a Gaza: decine di morti nel campo di Nuseirat, la Nuova Zelanda contro Israele

Pakistan: tre morti e venti feriti in un attacco durante una marcia per la pace

Blocco informatico: lento ripristino delle attività dopo l'aggiornamento di Crowdstrike