ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cinema: set acquatici nei nuovi 'studios' in Belgio

Cinema: set acquatici nei nuovi 'studios' in Belgio
Dimensioni di testo Aa Aa

Inondazioni e scenari apocalittici, tempeste d'acqua e improvvise bonacce: gli effetti speciali acquatici possono contare su un nuovo studio cinematografico, aperto in Belgio, a una decina di chilometri da Bruxelles: si tratta di una struttura, costata 23 milioni di euro e dotata di ambienti acquatici di oltre 1200 metri quadrati.

Wim Michiels, titolare del Lites Studio, illustra l'investimento: "Stiamo aprendo due stages per riprese a secco e un set acquatico molto specializzato, unico al mondo".

Karen Jensen, manager degli studios, parla del rapporto costi-benefici: "Lo studio è costoso - dice - ma offre moltissimi servizi: vento, ondulazione del mare, onde dello tsunami. Tutto questo riduce i tempi e i costi di produzione".

Fino ad oggi, le registrazioni di film con grandi effetti d'acqua erano riservate agli studi acquatici all'aperto. Nella struttura di Bruxelles la sicurezza è la massima priorità.

Il subacqueo Rudi Clincke, lo spiega: "Se si seguono le regole, non è pericoloso. Ogni attore è protetto da un subacqueo. Poi ci sono anche il cameraman e alcuni assistenti della fotografia".

Il Lites Studio è stato finanziato per oltre un milione di euro da un'agenzia governativa fiamminga, finalizzata a sostenere l'innovazione delle aziende della regione belga.

Philippe Muyters, ministro del lavoro, punta all'indotto che la nuova struttura potrebbe creare: "L'azienda contava 12 lavoratori e ora ci sono 24 dipendenti. Ma - dichiara Muyters - dobbiamo anche tener conto del fatto che, se una troupe cinematografica di questo tipo arriva nelle Fiandre, questo comporta molte attività collaterali, e forse anche l'opportunità per altri di approfittarne".

La società "Lites" è stata fondata nel 1992 come società di noleggio di attrezzature per le riprese. Con i nuovi studi acquatici, l'azienda ha un futuro unico nell'industria cinematografica europea.