Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Morte Imane Fadil, è giallo sulle cause. Inchiesta per omicidio

Morte Imane Fadil, è giallo sulle cause. Inchiesta per omicidio
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

È stata aperta un’inchiesta per omicidio volontario per la misteriosa morte di Imane Fadil, la ex modella marocchina nota per aver partecipato alle cene di Arcore a casa di Silvio Berlusconi, e testimone chiave nei processi sul caso Ruby.

L'ex premier, in Basilicata per la campagna elettorale delle regionali, ha detto di non averla mai conosciuta: "Spiace sempre che muoia qualcuno di giovane, io non mai conosciuto questa persona, non le ho mai parlato. Quello che ho letto, le sue dichiarazioni mi hanno fatto sempre pensare che fossero tutte cose inventate e assurde".

La 33enne è deceduta il primo marzo dopo essere stata ricoverata all’Humanitas (Rozzano, Mi) per una grave disfunzione del midollo osseo, che aveva smesso di produrre globuli bianchi, rossi e piastrine. Aveva sintomi compatibili con l’avvelenamento. Lei stessa aveva raccontato ad amici e al suo avvocato di temere di essere stata avvelenata.

Le indagini della procura di Milano si concentrano sulla presenza di alcuni metalli - tra cui cobalto, cromo, nichel e molibdeno - nei campioni di sangue prelevati alla donna e analizzati dal Centro antiveleni di Pavia, che ha precisato di non effettuare “misure di radioattività” dopo che molti media italiani avevano riportato che la ex modella fosse morta per un mix di sostanze radioattive.
Per chiarire le cause del decesso bisognerà aspettare gli esiti dell’autopsia, in programma mercoledì o giovedì.

Fa da cornice alla morte di Imane Fadil il complicato scenario del caso Ruby e il faticoso ritorno in politica di Berlusconi con Forza Italia molto indietro, secondo i sondaggi, rispetto a Lega, M5S e Pd.