ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Boxe: Oliva,in Italia quella pro è morta

Boxe: Oliva,in Italia quella pro è morta
'Qui ci reggiamo con il dilettantismo,e se ne parla ogni 4 anni'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – FOGGIA, 14 MAR – “Il pugilato italiano vive una
situazione un po’ critica da diversi anni: da 15 anni il
pugilato professionistico è morto, scomparso”. Lo ha
sottolineato l’ex campione del mondo di pugilato Patrizio Oliva
oggi all’Università di Foggia dove gli è stata della laurea
honoris causa in Scienze motorie. “In Italia – ha precisato Oliva ribadendo concetti già
espressi in passato – ci stiamo reggendo sul dilettantismo, ma
noi sappiamo bene che nell’immaginario collettivo il pugilato è
quello professionistico. I dilettanti li vediamo ogni quattro
anni e questo non è un buon strumento di promozione alla nostra
attività”. “Da 15 anni a questa parte – ha concluso
l’olimpionico di Mosca ’80 – in Italia il titolo mondiale dei
professionisti è sfumato, perché c‘è stata una politica federale
sbagliata”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.