Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Il tiro mancino di Viktor Orban contro l'Ue

Il tiro mancino di Viktor Orban contro l'Ue
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

La campagna antieuropea in Ungheria è solo all'inizio. A dirlo il premier Viktor Orban.

In questa prima fase la campagna, che ha tappezzato Budapest di manifesti euroscettici, ha preso di mira il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Junker ma, a partire dal 15 marzo, Orban annuncia che ne inizierà un'altra contro Frans Timmermans, spitzenkandidat dei socialisti alle europee.

Il portavoce della Commissione, Margaritis Schinas, cerca di smorzare sul nascere le polemiche e comunque precisa:

"Non importa chi prende di mira questa campagna, risponderemo e difenderemo il nostro lavoro contro le menzogne e la retorica ingannevole".

La retorica anti europea di Orban si è inasprita dopo la fronda all'interno dei Popolari europei che ha chiesto l'espulsione del partito conservatore del premier ungherese dal blocco di centrodestra europea per il mancato rispetto dello stato di diritto in Ungheria.