Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Posticipate le elezioni presidenziali in Nigeria: è sfida Buhari-Abubakar

Posticipate le elezioni presidenziali in Nigeria: è sfida Buhari-Abubakar
Diritti d'autore
REUTERS/Luc Gnago
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

LAGOS (NIGERIA) - Un gruppo di ragazzi, proveniente da Yola, nell'est della Nigeria, hanno lasciato le loro case per andare a votare alle elezioni presidenziali: in realtà, il voto è stato posticipato di una settimana. La Nigeria andrà alle urne il 23 febbraio.

Così i ragazzi hanno deciso di giocare a calcio, proprio dietro la scuola dove avrebbero dovuto votare.

"Mi sento molto male", spiega questo ragazzo, "perché sono venuto stamattina apposta per le elezioni, ma ho sentito che l'elezione è stata posticipata. Dovrò `fare lo stesso percorso la prossima settimana", aggiunge, sconsolato.

Il motivo del rinvio? Problemi logistici

La Commissione Elettorale ha deciso il rinvio solo 5 ore prima dell'apertura prevista dei seggi: ufficialmente a causa di problemi logistici in alcune aree della Nigeria, dove il materiale elettorale non è arrivato in tempo,

Il Presidente della Commissione Elettorale della Nigeria.

"Questa è stata una decisione difficile da prendere per la Commissione, ma necessaria per il successo delle elezioni e il consolidamento della nostra democrazia", dice il presidente della commissione elettorale nigeriana, Mahmood Yakubu.

Buhari contro tutti (soprattutto contro Abubakar)

REUTERS/Luc Gnago
Il Presidente nigeriano Mohammadu Buhari.REUTERS/Luc Gnago

ll Presidente della Nigeria, Muhammadu Buhari, è candidato per un nuovo mandato, insieme ad altri 72 candidati.

Il principale rivale per il Presidente è Atiku Abubakar, un uomo d'affari, che Buhari accusa di affari illeciti e riciclaggio di denaro.

Lo sfidante Atiku Abubakar.

La campagna elettorale è già stata insanguinata dalla tragedia di Port Harcout, con un numero imprecisato di vittime calpestate nella calca durante un comizione del Presidente Buhari.

I mille problemi di un grande paese

La Nigeria è un grande produttore di petrolio, eppure è un paese in crisi, con reddito procapite in calo (3200 dollari ad inizio 2018, 1900 dollari ora), ma con un impressionante aumento demografico del 60% negli ultimi vent'anni (190 milioni di abitanti, il settimo paese più popoloso del mondo) e la temibile presenza del gruppo terroristico di Boko Haram che ne mina la tranquillità.

REUTERS/Temilade Adelaja
Tutti pronti per andare a votare, a Lagos. Ma le elezioni sono state posticipate.REUTERS/Temilade Adelaja