ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caso Skripal: ci sarebbe un terzo sospetto, un agente del GRU

Caso Skripal: ci sarebbe un terzo sospetto, un agente del GRU
Dimensioni di testo Aa Aa

Ci sarebbe un'altra persona coinvolta nel tentativo di avvelenamento dell'ex spia russa Sergej Skripal.

Il portale di giornalismo investigativo Bellingcat sostiene infatti di aver individuato un terzo individuo, un alto funzionario del GRU, l'intelligence militare russa. Il suo nome è Denis Sergeev, ma si farebbe chiamare Sergej Fedatov.

Bellingcat sostiene che le autorità russe negli ultimi due mesi avrebbero provato a cancellare le tracce dell'esistenza di Sergeev, così come fecero in precedenza per Anatolij Chepiga e Aleksander Mishkin, gli altri due sospetti, individuati sempre dal sito investigativo inglese.

Il tentato omicidio dell'ex spia russa e di sua figlia Yulia

Nel marzo del 2018 l'ex agente segreto sovietico naturalizzato britannico Skripal e sua figlia Yulia furono vittime di avvelenamento da Novichok, un gas nervino, a Salisbury, in Inghilterra. I due, trasportati in ospedale in condizioni critiche, dopo alcuni giorni uscirono dal coma. Si trovano ora in una località protetta. Scotland Yard ha aperto un fascicolo per tentato omicidio.