In Francia l'antisemitismo è cresciuto del 74% nel 2018

In Francia l'antisemitismo è cresciuto del 74% nel 2018
Dimensioni di testo Aa Aa

Un luogo simbolo nella periferia parigina - dove nel gennaio del 2006 è stato ucciso Ilan Halimi il ragazzo ebreo rapito e torturato per tre settimane. Sainte-Genevieve-des-Bois è il luogo che il ministro dell'interno francese Castaner ha scelto per ricordare che l'antisemistismo in Francia è aumentato vertiginosamente . Un'impennata del 74% solo nel 2018 . Con esattezza si è passati da 311 incidenti nel 2017 a 541 lo scorso anno. Si diffonde come un veleno ha spiegato il ministro.

Lunedi' sul luogo dove è morto il giovane e dove sorgono due alberi piantati in sua memoria, è stata scoperta una profanazione, le due piante sono state segate e danneggiate. Negli ultimi giorni, è apparso un tag con la scritta "Juden" su un negozio di alimentari del Marais e le due opere di street-art vandalizzate dedicate a Simone Veil hanno hanno suscitato polemiche.

E poi ancora muri imbrattati con insulti in chiave antisemita anche all'indirizzo del Presidente delal Repubblica.

Dell'antisemitismo ne parlano anche i Gilet Gialli, al punto che, come testimonia la rivista "Le Point" il 44% di loro crede che 4“esiste un complotto sionista su scala mondiale”.

Nella capitale intanto si susseguono le manifestazioni a difesa delle vittime dell'antisemitismo. Teatro questo ormai di scontro politico per la non gradita partecipazione di alcuni rappresentanti del Front National.