Bezos denuncia: "Foto nude, il National Enquirer tenta di ricattarmi"

Bezos denuncia: "Foto nude, il National Enquirer tenta di ricattarmi"
Diritti d'autore  REUTERS/Joshua Roberts/File Photo
Diritti d'autore  REUTERS/Joshua Roberts/File Photo
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Per il padrone di Amazon e del Washington Post il quotidiano "agisce per motivi politici"

PUBBLICITÀ

Il padrone di Amazon Jeff Bezos accusa la proprietà del tabloid National Enquirer, vicina al presidente statunitense Donald Trump, di "ricatto ed estorsione", per aver minacciato via email di pubblicare delle fotografie di lui e di Lauren Sanchez, la giornalista televisiva con cui Bezos ha avuto una storia, nudi.

Bezos ha rivelato che il legale del quotidiano gli ha chiesto di "usare buon senso" e di dichiarare pubblicamente di non avere elementi per dire che lo scoop del National Enquirer che ha rivelato con dovizia di particolari la fine del suo matrimonio, fosse motivato politicamente. Un ricatto, appunto, al quale Bezos, che tra l'altro è anche proprietario del Washington Post, non ha ceduto svelando tutto. E di fatto, per la prima volta, puntando il dito direttamente verso Donald Trump:

"E' inevitabile che certe persone potenti che sono oggetto della copertura del giornale pensino che io sia un loro nemico. Il presidente Trump è una di queste persone, come appare ovvio dai suoi tanti tweet".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: tre missili russi colpiscono la città di Chernihiv, almeno 14 morti e 61 feriti

Usa, un agente di polizia e un vicesceriffo muoiono in una sparatoria nello Stato di New York

Gaza: uccisi tre figli del leader di Hamas Haniyeh in un bombardamento israeliano